Chi siamo

12107272_1805889736304289_2256355664833560565_nL’Associazione Amici della Musica “B. Albanese” con sede in Caccamo, è costituita, senza alcun fine di lucro, con regolare atto notarile Not. Luzzio nel 1988.
Da 28 anni infatti l’Associazione contribuisce notevolmente alla crescita culturale e musicale dei caccamesi, stimolando gli ascoltatori e i giovani ad un valore artistico che mira ai sani principi del gusto estetico, importante per la formazione del cittadino.
Nel maggio 1988 un gruppo di appassionati si accingeva a realizzare un’associazione musicale intitolata alla memoria del maestro Benedetto Albanese “per incrementare, programmare e organizzare concerti, istituire gruppi strumentali e corali” (art. 3 dello statuto).
Sono trascorsi ben ventotto anni da quel momento.
La particolare ricorrenza vuole essere motivo di riflessione per il lavoro svolto, per gli scopi prefissati, per gli obiettivi raggiunti, per la valorizzazione del nostro Paese nell’ambito territoriale, regionale e nazionale. Le iniziative didattiche (corsi strumentali, di canto corale, di animazione ritmica e musicale), il concorso regionale e nazionale per giovani musicisti, la realizzazione del coro polifonico e di voci bianche, i numerosi concerti tenuti da illustri musicisti e da validi e promettenti giovani talenti, testimoniano il grande impegno assunto nei confronti della cittadinanza, dei soci e degli amici che ci seguono e ci onorano della loro presenza.
I risultati raggiunti ci permettono di continuare questa esperienza, ci incoraggiano a proseguire e a promuovere nuove iniziative e pongono in rilievo il ruolo insostituibile dell’Associazione per la crescita umana, sociale e morale della nostra generazione.
L’Associazione, nell’ambito delle finalità indicate nello statuto e nella consapevolezza di voler stimolare l’ascolto per raggiungere sentimenti di gioia e serenità, ha sempre promosso lo sviluppo di valide iniziative culturali che hanno contribuito anche a diffondere la conoscenza dei monumenti e dei tesori d’arte conservati nelle nostre bellissime chiese. La prospettiva di ulteriori e lusinghieri traguardi deve accrescere i nostri sforzi per realizzare nuove manifestazioni musicali e culturali.

Il Consiglio di Amministrazione